Blog: http://QuoVadisblog.ilcannocchiale.it

Giovedì Santo: farsi amare per imparare ad amare

"Poi versò dell’acqua nel catino e cominciò a lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con l’asciugamano di cui si era cinto. Venne dunque da Simon Pietro e questi gli disse: «Signore, tu lavi i piedi a me?». Rispose Gesù: «Quello che io faccio, tu ora non lo capisci; lo capirai dopo». Gli disse Pietro: «Tu non mi laverai i piedi in eterno!». Gli rispose Gesù: «Se non ti laverò, non avrai parte con me"




C'è una novità importante nell'azione di Gesù: per incontrare Dio non dobbiamo solo servire, donarci, amare il prossimo...Per fare tutto questo è fondamentale sapersi far amare, accettare l'amore dell'altro per essere così parte di una totalità che altrimenti sarebbe solo parziale e figlia di un amore incompleto ed autoreferenziale.
Gesù, a Te che hai accettato di prendere sulla tua croce tutte le nostre fragilità, le ingiustizie, i dolori, le angoscie, affido il dramma della popolazione abbruzzese.

Pubblicato il 10/4/2009 alle 0.4 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web